Giorno: 2 Maggio 2020

Affrontare la solitudine

La maggior parte di noi ha sentito le fitte della solitudine, durante un grande cambiamento nelle nostre vite, inclusa la perdita di una relazione speciale. La solitudine non significa che non hai alcuna relazione. Indica che anche quando si è circondati da più relazioni, non esiste una singola connessione intima che è possibile identificare. Non sei in grado di stabilire una connessione emotiva con qualcuno che sta causando un vuoto nella tua vita. Potresti sentirti indesiderato o escluso, anche in una stanza piena di persone.

Non solo l’effetto della solitudine si sente desolato e depresso, ma è anche collegato ad un aumentato rischio di mortalità negli anziani.

Secondo un recente studio, “ La solitudine affettiva è associata ad un aumentato rischio di mortalità per tutte le cause negli anziani che vivono soli. Lo stato funzionale è stato identificato come un potenziale percorso che tiene conto delle conseguenze negative della solitudine. La solitudine emotiva che può derivare dalla perdita o dall’assenza di una figura di attaccamento emotivo vicino sembra essere la componente tossica della solitudine. “

Secondo un articolo della  Harvard Business Review, “La solitudine e le connessioni sociali deboli sono associate a una riduzione della durata della vita simile a quella causata dal fumo di 15 sigarette al giorno e persino maggiore di quella associata all’obesità”.

John Cacioppo, il fondatore del Center for Cognitive and Social Neuroscience dell’Università di Chicago, parla della letalità della solitudine.

Sebbene, da un lato, possiamo attribuire credito alle piattaforme dei social media con la riduzione dei confini fisici e la possibilità di connetterci su lunghe distanze, dall’altro lato, hanno anche svolto un ruolo dannoso nell’aumentare il nostro senso di isolamento, mentre osserviamo gli altri vite perfette attraverso immagini accuratamente curate. Paradossalmente, i social media possono essere abbastanza antisociali, con un livello più elevato di utilizzo di Internet che guida le persone verso un livello piu’ alto di solitudine emotiva. Non possiamo sostituire la creazione di account sui social media o un numero maggiore di follower per una vera connessione umana. Questa epidemia dell’uso dei social media ha raggiunto livelli tali che ora esiste una scala per i disordini dei social media.

La gravità e l’età della solitudine hanno una relazione complessa, con un aumento della solitudine notato tra la fine degli anni ’20, la metà degli anni ’50 e la fine degli anni ’80.

Perché ci sentiamo soli

  • L’ansia sociale svolge un ruolo importante nell’aggravare la solitudine. Le persone potrebbero scoprire che non sei interessato a parlare con loro senza rendersi conto che ti senti socialmente ansioso.
  • Non hai relazioni significative a cui ti senti vicino nel cuore.
  • Gli introversi possono trovare più difficile legarsi con le persone poiché grandi gruppi di persone le fanno sentire mentalmente esauste
  • Troppo uso dei social media che ti dà un falso senso di appartenenza disconnettendoti dal mondo reale
  • Diverse aspettative dagli altri. Uno su quattro americani si sente raramente o mai  come se ci fossero persone che li capiscono davvero.
  • Fattori economici o geografici
  • Gap di comunicazione
  • Mancanza di consapevolezza

Effetti della solitudine

Effetti fisici

          

          Maggiore rischio di malattie cardiache .

          Collegato ad un aumentato rischio di mortalità negli anziani

  • Cattive abitudini alimentari / Disturbi alimentari
  • Le persone sole hanno riportato una scarsa qualità del sonno rispetto alle persone che non si sentono sole.
  • Il sistema immunitario più debole come la solitudine può aumentare lo stress cronico che si traduce in stress cronico
  • Può provocare ipertensione
  • Maggiori possibilità di sviluppare disabilità ( disabilita’) nelle fasi successive della vita
  • Più vulnerabile alle infezioni virali

Effetti psicosociali

  • Perdita del senso di appartenenza
  • Circolo vizioso: più ti senti solo, più difficile può essere trovare una relazione intima
  • Le persone che sono sole decifrano le situazioni sociali in modo più non costruttivo, aumentando così il loro senso di vuoto
  • Depressione
  • Aumento dello stress
  • Binge – Watching
  • Più tempo sui social media
  • Possessivo di cose materialistiche
  • suicidio Ideazione
  • Demenza
  • La forte associazione negativa di saggezza

Come superarlo

  • Riconosci che ti senti solo. È possibile utilizzare la scala della solitudine UCLA e se si sente che si sta verificando la maggior parte dei sintomi, quindi consultare un professionista.
  • Cerca di capire perché ti senti solo. Mancano abilità sociali, qualche barriera fisica, ecc.? Una volta individuato il motivo, si sarebbe in grado di trovare una soluzione
  • Smetti di confrontarti con gli altri. Questo è ancora più rilevante nell’era dei social media. Ricorda che le persone mettono le loro migliori fotografie là fuori, ma non conosci l’intera storia.
  • Crea un contatto sociale e migliora il tuo supporto sociale
  • Consapevolezza
  • Chiedere aiuto
  • Cura di sé e compassione: accetta e ama te stesso.
  • Uso produttivo del tempo solitario
  • Crea connessioni sociali iscrivendoti ad alcuni club di attività in cui puoi incontrare persone simili. Prova il volontariato
  • Imparare cose nuove
  • Parla dei tuoi sentimenti

Come sostenuto da vari studi, la solitudine non solo aggiunge stress e depressione alla tua vita, ma può anche portare a molti disturbi gravi e ad un aumentato rischio di mortalità. Creare supporto sociale ed emotivo è molto indispensabile per combattere questa epidemia di solitudine.