Mese: agosto 2020

Cosa è il burn out ai tempi del coronavirus

PIl burn out è spesso definito una malattia dei tempi moderni e con la situazione COVID 19 in corso in tutto il mondo, le persone, in particolare i
professionisti che aiutano, sono ancora più inclini ad esso. Il burnout può essere descritto come uno stato di esaurimento emotivo, fisico e mentale causato da uno stress eccessivo e prolungato. Il burnout spesso non viene riconosciuto e rilevato finché non è troppo tardi.

Qualche tempo fa ho condiviso un post sulle cause, gli effetti e i suggerimenti per il burnout infermieristico, dove ho discusso che i fenomeni psicosociali associati al burnout professionale sono noti collettivamente come stanchezza da affaticamento; questi sintomi possono includere irritabilità, depressione, sbalzi d’umore e autoisolamento. In assenza di un intervento psicologico chi soffre di stanchezza da affaticamento (per affaticamento intendo fatica in senso lato) potrebbe sviluppare una posizione distaccata, perdendo la capacità di formare nuove connessioni emotive e di sostenere quelle esistenti.

Categories: Articoli informativi