Riflessioni sul Convegno “Integrazioni e spazio clinico: Winnicott oggi” svoltosi a Prato il 23 settembre 2017

Il Convegno e’ stato organizzato dall’Associazione Fiorentina di psicoterapia psicoanalitica, dal Centro psicoanalitico di Firenze, – Società’ psicoanalitica Italiana, dal Centro Studi Marta Harris – Associazione Marta Harris Psicoterapia Psicoanalitica Infanzia e adolescenza, dalla Società Italiana di Psicoterapia Psicoanalitica e dall’ Opera Santa Rita Onlus.

Cinque associazioni insieme per studiare, valorizzare e approfondire l’opera spettacolare di Donald Winnicott. Uno sforzo e una novità dai più’ molto apprezzata!
Un particolare ringraziamento va alla nostra socia SIPP, Dott.ssa Felicia Di Francisca, che e’ stata molto attiva, competente e stimata rappresentatrice della nostra Società per il suo spirito organizzativo e volitivo, nonché’ e’ stata membro della Commissione Scientifica del Convegno.
Impeccabile l’organizzazione e l’accoglienza dei 300 iscritti, provenienti da diverse realtà sia regionali che professionali, istituzionali e non.
Il pensiero di Winnicott e’ stato sviscerato e analizzato approfonditamente dalle relazioni ricche e stimolanti che menzionero’ di seguito.
Il dibattito con la platea e’ stato acceso,curioso intellettualmente e di alto livello.
La presenza della Dott.ssa Caldwell, inglese ,ma con un’appropriata esposizione in lingua italiana, ci ha donato contributi e spunti riflessivi molto profondi .
L’introduzione della Dott.ssa Tacci al mattino e della Dott.ssa Guerrini degli Innocenti sono state preziose nonché un pregiatissimo collante tra le relazioni e il dibattito con il pubblico.
Il progetto, in chiusura, e’ stato quello di rincontrarci il prossimo autunno con un convegno “Winnicott 2”.
Il pubblico, malgrado le molte ore di ascolto, e’ stato compatto sino in ultimo, segnale di grande interesse e partecipazione attiva.
Di seguito vi scrivo i titoli delle relazione presentate:
Lesley Caldwell; The collected works of Donated Winnicott ; A frame of future scholarship (tradotto e trasmesso in lingua italiana su mega schermo in “Donald Winnicott: una cornice per la ricerca futura)
Anna Ferruta: ‘My latest brain-child’
Vincenzo Bonaminio: Clinical Winnicott: il percorso lungo un sentiero rivoluzionario nell’ambito della psicoanalisi classica
Paolo Fabozzi: Una quieta e radicale rivoluzione futura
Donald Winnicott e la genesi di un nuovo vertice psicoanalitico
(seppur poi la abbia espressa egregiamente a braccio)
Marco Armellini: Le consultazioni terapeutiche

Concludo riflettendo quanto l’organizzazione e la compartecipazione di più Società/Associazioni, sia quanto di più stimolante ci possa essere, non solo per i diversi ma comuni approcci, ma anche per dar modo ai partecipanti di conoscere i vari punti di vista,di conoscersi tra di loro e stabilire nuove connessioni, aree di ricerca e rapporti.

Maria Emanuela Novelli

Categories: Articoli informativi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.