Gestire l’ansia nei periodi di Coronavirus e come mantenere la calma

Fino a poco tempo fa  molti di noi stavano finalizzando i nostri piani di viaggio per le vacanze estive. Poi improvvisamente i canali di notizie hanno iniziato a bombardarci con le notizie di Coronavirus. L’Organizzazione mondiale della sanità ha successivamente etichettato COVID-19 noto come pandemia. Le risposte emotive includevano stati di ansia e persino attacchi di panico. Con l’aggiunta di informazioni sul fatto che le persone con più di 60 anni e quelle con altre condizioni di salute di base, tra cui ipertensione e diabete mellito, sono più vulnerabili, ha anche contribuito a provare l’ansia aggiunta. Per far fronte a questi tempi estremamente angoscianti, l’Organizzazione mondiale della sanità ha pubblicato diverse infografiche su come proteggere la propria salute mentale. Uno di questi è particolarmente dedicato ai bambini.

Come mantenere la calma e proteggere la salute mentale durante il  coranavirus

La diffusione del nuovo coronavirus Covid-19 sta causando molte persone a soffrire di ansia e l’Organizzazione mondiale della sanità ha pubblicato consigli su come proteggere la propria salute mentale.

Mantenere la calma può essere difficile quando è circondato da così tante notizie preoccupanti e così tante riguardanti gli aggiornamenti dei social media.

Ecco una serie di consigli su come affrontare e mantenere la calma mentre la situazione si sviluppa.

L’OMS ha consigliato alle persone alle prese con la loro salute mentale di consultare le autorità sanitarie ufficiali e le piattaforme per distinguere i “fatti dalle voci” . 

 Evita di guardare, leggere o ascoltare notizie che ti fanno sentire ansiosi o in difficoltà ; cerca informazioni principalmente per prendere misure pratiche per preparare i tuoi piani e proteggere te stesso e i tuoi cari. Sii empatico con coloro che sono stati colpiti, in e da qualsiasi paese. Quelli con la malattia non hanno fatto nulla di male. 

L’organizzazione ha inoltre raccomandato di non riferirsi ai pazienti con coronavirus come “vittime” o “malati”. 

L’OMS ha detto: “Sono ‘persone che hanno Covid-19’, ‘persone che sono in cura per Covid-19’, ‘persone che si stanno riprendendo da Covid-19’ e dopo essersi riprese da Covid-19 la loro vita andrà avanti il loro lavoro, le loro famiglie e i loro cari “. 

Può essere facile per coloro che si isolano da soli sentirsi soli e bisognosi di interazione sociale. 

L’OMS ha raccomandato a coloro che sono isolati di “rimanere in contatto” e mantenere l’utilizzo dei social network , pur mantenendo il più possibile la loro normale routine quotidiana. 

L’organizzazione raccomanda di allenarsi regolarmente, mantenendo le routine del sonno e mangiando sano .

Rosie Weatherley, portavoce dell’ente benefico per la salute mentale Mind, ha dichiarato alla BBC : “Molta ansia è radicata nel preoccuparsi dell’ignoto e nell’attesa che accada qualcosa – il coronavirus è quello su scala macro”.

AnxietyUK consiglia di limitare il tempo che passi a leggere o guardare cose che non ti fanno sentire meglio .

Dicono che puoi decidere un orario specifico per fare il check-in con le notizie.

E dicono di essere informati attenendosi a fonti attendibili di informazioni come i siti web del governo e del SSN.

Puoi anche disattivare le parole chiave che potrebbero scatenare su Twitter e smettere di seguire o disattivare gli account e disattivare i gruppi di WhatsApp e nascondere post e feed di Facebook se li trovi troppo schiaccianti

Dovresti concordare orari di check-in regolari e sentirti connesso con le persone intorno a te durante l’autoisolamento e trovare un equilibrio tra avere una routine e assicurarsi che ogni giorno abbia una certa varietà.

Cerchiamo di affrontare cosi l’ansia:

  • Riconosci:  nota e riconosci l’incertezza quando viene in mente.
  • Pausa:  non reagire normalmente. Non reagire affatto. Metti in pausa e respira.
  • Ritirati:  dì a te stesso che è solo la preoccupazione a parlare, e questo apparente bisogno di certezza non è utile e non necessario. È solo un pensiero o un sentimento. Non credere a tutto ciò che pensi. I pensieri non sono affermazioni o fatti.
  • Lascia andare:  lascia andare il pensiero o il sentimento. Passerà. Non devi rispondere a loro. Potresti immaginarli fluttuare via in una bolla o nuvola.
  • Esplora:  esplora il momento presente, perché proprio ora, in questo momento, va tutto bene. Nota la tua respirazione e le sensazioni della tua respirazione. Nota il terreno sotto di te. Guardati intorno e nota ciò che vedi, ciò che senti, ciò che puoi toccare, ciò che senti. Proprio adesso. Quindi sposta la tua attenzione su qualcos’altro – su ciò che devi fare, su ciò che stavi facendo prima di notare la preoccupazione, o fai qualcos’altro – consapevolmente con tutta la tua attenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.